IC VICENZA 2

Archivio del 7 Gennaio, 2020

Progetto Lettura. Gli studenti della Bortolan incontrano Roberto Morgese.

Il 16 gennaio 2020 le classi prime della Scuola Secondaria di primo grado “G. Bortolan” hanno incontrato Roberto Morgese, maestro, scrittore e formatore.

L’incontro è avvenuto in seguito alla lettura del libro “Noi siamo il futuro”, una raccolta di 17 racconti ispirati ai 17 goal proposti nell’Agenda 2030, dei quali proprio il primo, intitolato “1 paisa, 5 paisa, 100 paisa”, è quello scritto dall’autore milanese.

L’Agenda 2030 è il documento attraverso cui l’ONU ha formalizzato le mete da raggiungere nel prossimo decennio per salvaguardare la salute della Terra e dei suoi abitanti: lotta alla povertà, uguaglianza e diritti, sostenibilità economica e ambientale, cooperazione internazionale.

In questo senso l’antologia letta dagli studenti, nata in collaborazione con l’ICWA (Italian Children’s Writers Association), si presenta come una risposta alle sfide, alle paure, alle incertezze che ci pone il futuro, con il desiderio di rendere i ragazzi protagonisti e attori consapevoli nella costruzione di un mondo nuovo.  In particolare il racconto di Morgese fa riflettere sui valori essenziali per combattere insieme la povertà.

Sin dall’inizio dell’incontro, Roberto Morgese ha voluto dare voce ai giovanissimi studenti, affascinati sia dalla sua simpatia, sia dal suo stile semplice e profondo, nonché dai suoi insegnamenti donati con ricchezza e arguzia e dal suo modo straordinario di raccontare.

Lo scrittore ha valorizzato il lavoro svolto dagli alunni, con i quali ha dialogato, spiegando, ad esempio, l’importanza del risparmio dell’acqua, dell’elettricità, l’effetto serra, la biodiversità, il clima, come sconfiggere la povertà, l’importanza di aiutarsi reciprocamente e il valore dell’istruzione e della scuola come ascensore sociale.


Ha risposto con generosità alle numerosissime domande per soddisfare la curiosità dei ragazzi, raccontando un po’ di sé, di come e perché ha iniziato a leggere, dando consigli sulla scrittura e spiegando quali sono i 5 livelli da rispettare per scrivere un buon testo, trasportando la platea in un avventuroso viaggio tra fantasia e realtà.

Alla fine ha salutato gli studenti raccontando magistralmente una fiaba di Hans Christian Andersen “Quel che fa il babbo è sempre giusto”.

Emozionante e coinvolgente.

Gli alunni, dal canto loro, hanno voluto donare a Roberto Morgese una serie di lettere da loro scritte durante tutto il lavoro di preparazione all’incontro  e alle quali l’autore ha promesso che risponderà.

All’incontro, offerto gratuitamente dalla Casa Editrice Raffaello, ha eccezionalmente partecipato il Rappresentante di zona, Giovanni Sabbadin.

La Referente del Progetto Lettura

Prof.ssa Rachele De Prisco